Dal Colle del Nivolet al Lago Rosset

Il Colle del Nivolet

Nel Parco Nazionale del Gran Paradiso si trova un luogo incontaminato caratterizzato da immense praterie verdeggianti punteggiate da numerosi stagni e torbiere e da tantissimi laghi alpini sparsi un pò qui un pò là.

Sto parlando del Colle del Nivolet, un valico alpino situato nelle Alpi Graie a quota 2612 m a cavallo tra la Valle Orco, in Piemonte, e la Valsavarenche, in Valle d’Aosta.

Questo è il luogo perfetto per una giornata rilassante a contatto con la natura. La zona si presta infatti sia a semplici passeggiate che alla pratica dell’escursionismo. Con camminate più o meno impegnative è possibile salire al Colle Leynir, al Colle Rosset o al Colle della Terra, mentre con camminate più facili si possono raggiungere il Lago Leytà e il Lago Rosset, escursione che vi illustrerò in questo articolo.

Come raggiungere il Colle del Nivolet

Nei mesi estivi il Colle del Nivolet è raggiungibile in auto mediante la strada provinciale SP50 che attraversa Ceresole Reale ed il suo bellissimo Lago. Nei giorni festivi di luglio ed agosto gli ultimi sei km di strada dal Lago Serrù fino al Colle del Nivolet sono chiusi al traffico dalle 9.30 alle 18.00. Il progetto “A piedi tra le nuvole” prevede un servizio di navetta gratuita (per maggiori informazioni potete visitare questo sito).  

In inverno il  tratto compreso tra la Borgata Chiapili di Sopra ed il Colle del Nivolet viene chiuso al traffico dal 15 ottobre al 15 maggio (prima di partire potete consultare questo sito).

strada provinciale per raggiungere il Colle

La strada carrozzabile che sale da Ceresole Reale e porta al Colle del Nivolet (19 km) è molto tortuosa: parte da Borgata Villa, attraversa una gola scavata dal fiume Orco e scende a Chiapili di Sotto. Da qui inizia la salita verso Chiapili di Sopra e i Laghi del Serrù (2275 m) ed Agnel (2300 m). Alcuni tornanti portano al Colle del Nivolet (2612 m) ed infine una breve discesa sul versante valdostano porta ai Piani del Nivolet, una distesa pianeggiante lunga 6 km nella quale sono incastonati i laghi del Nivolet e e dove si trova il Rifugio Savoia (2534 m). 

Laghi del Nivolet

Escursione per il Lago Rosset

Punto panoramico

Il Lago Rosset è un bellissimo specchio d’acqua a quota 2703 m che ha una particolarità: a nord il Lago possiede un caratteristico isolotto a forma di cappello, chiamato “cappello di prete”.

Il Lago è raggiungibile solo a piedi tramite un breve sentiero sterrato che nel primo tratto presenta una pendenza abbastanza decisa.

ALCUNE NOTE TECNCHE
Altitudine di partenza: 2.534 m (Rifugio Savoia- Piano del Nivolet)
Altitudine massima: 2800 m circa (panoramica dall’alto del Lago Rosset)
Dislivello: 290 m circa
Lunghezza: 6,29 Km
Livello: E (escursionistico)
Anello: Si
Cani: No (scopri perchè)
Data escursione: settembre 2022

Raggiungete con l’auto il punto di partenza dell’escursione, inserendo sul navigatore “Rifugio Savoia – Nivolet”.

Una premessa. L’imbocco del sentiero 3C che conduce al Lago Rosset e poi al Colle Rosset si trova sulla strada a sinistra poco prima di arrivare al Rifugio Savoia.

Inzio del sentiero 3C

Noi invece abbiamo intrapreso il sentiero che parte proprio sulla destra del Rifugio Savoia, che comunque interseca il sentiero 3C. Quindi vi illustro il percorso che abbiamo fatto noi per raggiungere il Lago. L’unica pecca è che non è segnalato.

Lasciate l’auto nel parcheggio libero di fronte al Rifugio Savoia (il Rifugio è aperto dal 20 giugno fino a metà settembre, ma per maggiori informazioni consultate questo sito) e intraprendete il sentiero che sale alla sua destra.

Rifugio Savoia

Arrivate nei pressi di alcune baite in pietra (Alpe Riva) e proseguite dritto.

Dopo una breve salita con pendenza abbastanza decisa di circa 30 minuti comparirà davanti ai vostri occhi il bellissimo Lago Rosset con le sue acque dal colore turchese.

Lago Rosset

Potete costeggiarlo tutto e raggiungere a piedi il suo caratteristico isolotto a forma di cappello collegato alla riva da una diga oppure potete proseguire e raggiungere con una camminata più impegnativa il Colle Rosset (3023 m) o il Colle Leynir (3084 m).

Lago Rosset

Il sentiero sulla sinistra del Lago conduce al Colle Rosset, mentre il sentiero alla destra del Lago porta al Colle Leynir.

Noi abbiamo intrapreso il sentiero a destra del Lago non per raggiungere il Colle Leynir, ma per avere una visione panoramica dall’alto.

Dall’alto il panorama è sensazionale. Davanti a voi potrete ammirare sulla sinistra il Lago Rosset, che è il più grande, e alla destra il più piccolo Lago Leytà (2.701 m).

Più continuerete a salite e più il panorama sarà straordinario, potrete ammirare alla vostra destra altri laghetti, i Laghi Tre Becchi (2.727 m) con sullo sfondo il massiccio del Gran Paradiso.

Laghi Tre Becchi

Se non volete proseguire verso il Colle Leynir potete tagliare tramite i numerosi sentierini lungo il percorso e fare un giro ad anello per tornare verso il Rifugio Savoia.

Questa volta passerete vicino al Lago Leyta.

Lago Leyta

Proseguite sul sentiero e costeggiate l’altra sponda del Lago Rosset.

Lago Rosset
Lago Rosset

Superato il Lago Rosset, intraprendete il sentiero che scende a valle che vi condurrà in breve tempo all’Alpe Riva e che si ricongiungerà al medesimo sentiero dell’andata.

Se ti è piaciuto questo articolo metti un mi piace o scrivi un commento in fondo!

Seguimi per scoprire nuove escursioni anche su instagram e facebook!

Iscriviti alla newsletter per restare sempre aggiornato!

Se ti piacciono le escursioni con destinazione lago clicca sulla sezione dedicata!

Pubblicità

Pubblicato da girulìgirulà

Blog di escursioni e viaggi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: